MENU

Dal consiglio comunale

Mondovì prepara le sue scuole al rientro del 14 settembre: addetti per l’igienizzazione, forse la “launch box”, ingressi differenziati

Referendum: si useranno ex tribunale, Centro diurno ed ex Battaglia

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì prepara le sue scuole al rientro del 14 settembre: addetti per l’igienizzazione, forse la “launch box”, ingressi differenziati

MONDOVÌ – L’assessore comunale all’Istruzione Luca Robaldo, nel consiglio comunale di venerdì, ha tenuto una lunga relazione su esigenze, situazione e futuro delle scuole monregalesi alla luce delle esigenze imposte dalle misure anti – covid, a partire da settembre. Sulle linee guida il Ministero ha dato indicazione venerdì.

In sintesi forniamo alcune indicazioni date dall’assessore per quanto riguarda le scuole comunali della città di Mondovì che potranno disporre di 130 mila euro per le disposizioni anti covid-19: mantenimento dei gruppi classe, ognuno con un assistente, quindi il servizio avrà un aumento di personale, ma il costo di ulteriori addetti non dovrà ricadere sulle famiglie. Ad ogni pasto mensa, occorrerà, inoltre, igienizzare i locali. Possibile si adotti il “launch box”, il “baracchino” per i ragazzi, anche se si dovrà fare i conti con Asl e Ministero della Salute. La novità sarà, di certo, distanziamento sociale e dispositivi anti contagio. Gli ingressi delle scuole sono stati mappati grazie al personale della Polizia Locale, con l’assistenza del consigliere Bruno Di Clarafond. Per la Scuola dell’Infanzia sono stati richiesti più operatori per assistere gli studenti con disabilità.

SCUOLA ED ELEZIONI

Il 20 settembre in alcune città e paesi si voterà per le elezioni comunali e per il referendum per il taglio del numero dei parlamentari. Si pone il problema di occupare gli spazi scolastici pochi giorni dopo l’avvio delle lezioni. L’assessore Robaldo ha detto che si sta valutando l’utilizzo anche di altri spazi rispetto alle scuole: l’ex tribunale per i seggi 15 e 16, il Centro diurno di via Milano, le ex scuole Battaglia. «L’impegno – ha detto l’assessore - è di evitare chiudere scuole per svolgere il referendum».

ASILO DEI PIANI

Alla domanda posta dal consigliere Paolo Magnino (minoranza) sul futuro dell’Asilo dei Piani, Robaldo ha risposto che per l’anno scolastico 2020/2021 i bambini torneranno nella sede di via San Francesco d’Assisi (raggiunto un accordo con il proprietario), mentre per l’anno successivo si cercheranno spazi nelle scuole Trigari.

EDISU E POLITECNICO

Infine l’Edisu (l’Ente regionale per il diritto allo studio) intende attivare borse di studio per portare studenti all’Istituto Casati, mentre il Politecnico ha comunicato che intende “consigliare” l’iscrizione a Mondovì per “alleggerire” la sede torinese.

I NUMERI

Lo stesso Robaldo ha fornito i numeri delle scuole monregalesi di competenza del Comune: scuola infanzia 442, primaria 1137 secondaria di primo grado 649. In tutto 2228 alunni. Hanno chiesto l’accesso alla mensa scuola dell’infanzia 369 famiglie, alla prima 627, alla secondaria 229: totale 1295.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl