MENU

MONDOVI'

La Mostra della rinascita: va in archivio tra gli applausi la 52ª edizione della MAA

Soddisfatto il presidente Germone: «Tanti nuovi espositori e visitatori disciplinati: si riparte»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
La Mostra della rinascita: va in archivio tra gli applausi la 52ª edizione della MAA

C’è soddisfazione tra gli organizzatori per il bilancio della 52° edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico. Settanta espositori da tutta Italia, migliaia di visitatori nei cinque giorni dell’evento, una proficua collaborazione con altre realtà di eccellenza sul territorio. Ma, prima di tutto, era importante esserci: il direttivo dell’associazione “La Funicolare” ha mantenuto fede agli impegni organizzando, nell’estate post Covid, una delle poche manifestazioni del territorio, senza interrompere la lunga tradizione. Evento simbolo dell’intero territorio, svoltosi in massima sicurezza grazie ai contributi del Comune di Mondovì, delle Fondazioni CRC e CRT, di Confartigianato e della Camera di Commercio di Cuneo.

«Siamo ripartiti - dichiara Mattia Germone, presidente de “La Funicolare” - grazie alla nostra tenacia ed alla disciplina dei visitatori e degli espositori: i sacrifici sono e dovranno essere di tutti, stiamo scoprendo un nuovo modo di interagire. Tanti i segnali positivi: dal sold out per gli eventi di Circondata all’ottima affluenza per le proposte di Illustrada e di Infinitum, sino al Campionato di Bocce Quadre, più forte della pioggia. Sempre più alta la qualità degli espositori, con una ventina di nuovi artigiani tra le oltre settanta esposizioni. Non è stato semplice, ma oggi possiamo dire di essere soddisfatti».

Al centro della Mostra, come sempre, artigiani ed artisti provenienti da tutta Italia, hanno stupito con le loro creazioni e le loro storie: un’offerta diversificata che si affianca e completa quella proposta dalle eccellenze artigiane del territorio, dalle mostre e dai tanti appuntamenti culturali. Esordio positivo per il circuito a senso unico che ha regolato l’affluenza, garantendo la totale sicurezza. Il tutto garantito dall’opera di numerosi volontari, motore invisibile della manifestazione: «A tutti loro - continua Germone - il ringraziamento più grande: dalla presenza degli affiatatissimi ragazzi ai punti informazione sino all’incessante lavoro alla Taverna della Torre, passando per il grande lavoro effettuato per gli allestimenti. L’orgoglio monregalese consente alla Mostra di continaure il proprio storico cammino».

Infine, una soddisfazione ulteriore. Grazie alla collaudata regia per gli eventi cittadini, Mondovì non si è fatta cogliere di sorpresa ma ha anticipato il DPCM sulla “questione mascherine”: «L’ordinanza del sindaco - conclude Germone – ha reso obbligatorio l’utilizzo della mascherina sin dal primo giorno di manifestazione, anticipando di fatto il Governo. Una grande sensibilità da parte dell’Amministrazione ed un costante presidio delle Forze dell’Ordine hanno consegnato agli archivi una nuova emozionante edizione».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl