MENU

MONDOVI'

Mondovì, i seggi per il Referendum resteranno nelle scuole

L’assessore all’Istruzione Robaldo: «Vani gli sforzi del Comune, impossibile cambiare la loro sede»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì, i seggi per il Referendum resteranno nelle scuole

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale aveva evidenziato l’impegno di Comune e uffici a trovare una collocazione alternativa almeno ad alcuni dei seggi elettorali. Oggi l’assessore Robaldo deve “alzare bandiera bianca”. L’Ufficio Patrimonio stava lavorando, coordinato dalla Segreteria Generale, per trovare una sede diversa ed evitare la sospensione delle lezioni per il referendum sul taglio dei parlamentari appena cinque giorni dopo l’inizio del nuovo anno scolastico.

Nella corsa ad ostacoli che si sta affrontando per consentire la riapertura delle Scuole, quindi, si aggiunge il Referendum. «L’espressione della volontà popolare è sacra ma era sufficiente che il Ministro dell’Istruzione e quello dell’Interno si parlassero per trovare un’altra data, o di inizio delle lezioni o di svolgimento dell’election day – così l’assessore Robaldo -. Avevo detto in Consiglio Comunale che gli Uffici stavano lavorando per trovare soluzioni alternative alle scuole: a Mondovì ben 18 sezioni su 22 sono, infatti, ospitate in plessi scolastici. Avevamo delle opzioni che ci erano state suggerite per Breo, per Piazza, per l’Altipiano. Poi, però, il Viminale ha fatto diramare dalle Prefetture una circolare molto puntigliosa, togliendoci ogni possibilità di intervento».

Due in particolare gli scogli impossibili da superare: ristampare le tessere elettorali e trovare locali adeguati ad ospitare i militari che presidiano i seggi.

«Ci sobbarcheremo, quindi, anche questa ennesima difficoltà: gli Uffici stanno predisponendo il protocollo per la sanificazione precedente e successiva alle votazioni, così come le regole che dovranno seguire presidenti e scrutatori delle sezioni elettorali» conclude Robaldo, che in mattinata ha inviato una lettera ai Dirigenti scolastici per chiedere la possibilità di utilizzare le aule di alcuni plessi al fine di poter consentire lo svolgimento del Referendum del 20 e 21 settembre.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl