MENU

Mondovì: “Dardanello Giovani” 2021 dedicato allo sci, torna il premio giornalistico per i più giovani

Dedicato a Piero, maestro monregalese ex direttore di Tuttosport

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: “Dardanello Giovani” 2021 dedicato allo sci, torna il premio giornalistico per i più giovani

La premiazione in una delle scorse edizioni del "Dardanello Giovani"

È nuovamente tempo, per i giornalisti emergenti di tutta Italia e per gli studenti, di mettere mano al dizionario, affinare le capacità di scrittura e fare appello alla passione sportiva. È aperto il bando del ‘Dardanello Giovani’, formula rivolta ai ragazzi fino a 30 anni. L’iniziativa è organizzata dall’associazione ‘Piero Dardanello’ ed è parallela al premio ‘Piero Dardanello’ che, ogni anno, la giuria assegna alle migliori penne ‘under 40’ su scala nazionale e regionale. L’edizione 2021 del concorso è dedicata al ‘Circo bianco’, il mondo dello sci che, in questa stagione, ha celebrato la consacrazione del grande talento della cuneese Marta Bassino, una disciplina che esercita uno straordinario fascino sugli sportivi e sugli appassionati. Sei le tracce su cui cimentarsi, con scadenza di consegna dei lavori fissata per il 3 giugno.
Il concorso è rivolto a tutti gli studenti tra 14 e 20 anni della scuola secondaria di secondo grado della provincia di Cuneo ed ai giovani di tutta la Penisola di età compresa tra 21 e 30 anni. I partecipanti dovranno mettersi alla prova con la scrittura critica e creativa di un articolo giornalistico, confrontandosi direttamente con il lancio di agenzia. L’articolo potrà essere un testo, un audio, un video o un webdoc: non sarà importante il mezzo, ma lo stile. Naturalmente il contenuto dovrà essere completamente inedito e in lingua italiana. I limiti di lunghezza sono fissati in 9.000 battute per i testi ed in 5 minuti per i media: sarà possibile partecipare in gruppo. I vincitori verranno annunciati e premiati nel corso della cerimonia di consegna del 18º premio giornalistico ‘Piero Dardanello’, su un palcoscenico di assoluto livello.
LE MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Gli elaborati dovranno pervenire entro i termini stabiliti all’indirizzo e-mail segreteria@associazionedardanello.it, oppure via posta ordinaria presso la segreteria dell’associazione (c/o Esedra, via Torino 43, 12084 Mondovì). Nell’oggetto sarà necessario indicare: ‘Concorso Dardanello Giovani 2021 - Il fascino del Circo bianco’.
Gli elaborati saranno esaminati da una giuria d’eccellenza, composta da Xavier Jacobelli, direttore di ‘Tuttosport’, Pier Bergonzi, vicedirettore de ‘La Gazzetta dello Sport’, Roberto Beccantini, presidente onorario del premio ‘Dardanello’, Massimo Mathis, responsabile della redazione di Cuneo de ‘La Stampa’, Gianni Scarpace, condirettore di ‘Provincia granda’, e Corrado Avagnina, direttore de ‘L’Unione Monregalese’. Novità di quest’anno, la possibilità di incontrare, per un partecipante di ogni categoria, un campione dello sport: un momento emozionante, un riconoscimento speciale per chi ha deciso di mettersi in gioco.
LA TRADIZIONE DAL 2014
Il ‘Dardanello Giovani’, fin dalla prima edizione, è sostenuto dalla Banca Alpi Marittime, sponsor principale dell’iniziativa: «Anche nel 2021 - dichiara Giovanni Cappa, presidente della Banca Alpi Marittime - la nostra banca ha deciso di sostenere il concorso giornalistico ‘Dardanello Giovani’ che avrà come tema, quest’anno, lo sci e la crisi del comparto dovuta al Covid.  Da quattro anni la banca crede in questo premio che permette di incentivare la promozione del territorio, in provincia di Cuneo, e del giornalismo giovane, coinvolgendo le migliori energie sociali della comunità e le associazioni locali. Speriamo, con questa iniziativa, di poter contribuire, anche se in piccola parte, a supportare e dare la giusta visibilità al mondo della neve e dello sci locale».  Un concorso che significa molto per il sodalizio fondato nel 2014 nel nome di Piero Dardanello: «Il ‘Dardanello Giovani’ - commenta il presidente dell’associazione, Sandro Dardanello - è un’iniziativa fondamentale per la nostra realtà. Un’opportunità per i ragazzi del territorio e un incentivo ai giovani talentuosi di tutta Italia ad avvicinarsi a una professione importante, un servizio di alto valore sociale. Nonostante le difficoltà e un mercato del lavoro sempre più complesso, dobbiamo valorizzare il buon giornalismo. È sempre più importante avere voci autorevoli dotate di una solida deontologia, che possano essere un punto di riferimento per i cittadini, esposti alle insidie della rete, dove è facile confondere verità e bugia».

LE TRACCE DEL CONCORSO:

"IL FASCINO DEL CIRCO BIANCO"

-Marta Bassino: da Borgo San Dalmazzo ai momenti di gloria. Volli, volli, fortissimamente volli;
- Alberto Tomba, la «bomba» che, da Calgary, bloccò il festival di Sanremo del 1988 e cambiò lo sci;
- Deborah Compagnoni, la «first lady» della neve che ci conquistò con l’urlo della sua classe;
- I Campionati del mondo di sci alpino a Cortina: dai Giochi del 1956 all’Olimpiade 2026, fra storia e futuro;
- La crisi dello sci dovuta al fermo delle piste causa Covid: analisi e, soprattutto, proposte per uscire dall’emergenza;
- Il «dribbling» dello slalom, il fascino della discesa libera: abilità o coraggio, quale preferite, e perché?
 
 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl