MENU

Prato Nevoso ha inaugurato la cabinovia del futuro

“La Rossa”: 10 posti e 4 minuti nel silenzio, verso lo spettacolo del Mondolè

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Prato Nevoso ha inaugurato la cabinovia del futuro

Taglio del nastro per "La Rossa" a Prato nevoso

PRATO NEVOSO – La qualità del nuovo impianto passa attraverso due colori: si parte dal “verde” con i suoi 1.500 metri ai 2.000 in cima al “rosso”. In una manciata di minuti la nuova cabinovia inaugurata sabato sera a Prato Nevoso racconta ancora il successo imprenditoriale della Prato Nevoso Ski. Gianluca Oliva e Andrea Biasotti si sono commossi all’inaugurazione del nuovo impianto che rivoluziona il modo di vivere” il Mondolè: 10 persone per ogni cabina, possibili le bici al seguito, aperta in estate ed in inverno, ideale per lo sci e per il trekking e le passeggiate. Accanto a loro tante autorità, amministratori, politici, sindaci, curiosi e gli operatori della stazione con la fiaccolata spettacolare dei maestri di sci di Prato. Con una promessa: «Dopo 20 anni di pazzie, non ci fermiamo».
Dopo il taglio del nastro, la prova ufficiale: cabina silenziosa, rapida, interni ed esterni rossi e neri, stile Porsche. In cima la magnificenza di un panorama da “urlo”, quello che ha fatto dire al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che, nel tempo, è diventato “figo” sciare a Prato.

LE CARATTERISTICHE TECNICHE
Il nuovo impianto, realizzato dalla svizzera Bartholet, entrerà in funzione nella stagione sciistica 2019-2020 avrà la straordinaria portata massima di 3000 persone/ora e una velocità di 6 m/s.
L'impatto ed i benefici del nuovo impianto non si fermano alla stagione invernale. Esoo sarà utilizzabile anche d’estate per raggiungere le cime delle Alpi Liguri e da li cimentarsi in escursioni o per gli amanti della mountain bike lanciarsi in fantastiche discese mozzafiato.
Il progetto tuttavia nasce innanzitutto per il popolo della neve, per offrirgli quanto di meglio oggi la tecnologia metta a disposizione per le stazioni sciistiche che guardano al futuro.
A Prato Nevoso ogni cabina avrà dieci posti e sarà utilizzabile anche dai disabili, che potranno salirvi in carrozzina. Saranno realizzate due stazioni: una di partenza a 1549 metri, l’altra, di arrivo, a poco meno di 2mila metri (1926 per la precisione). Il viaggio durerà poco più di 4 minuti.
“Sarà un modo molto rilassante di cominciare una giornata sugli sci – spiega Gian Luca Oliva, amministratore della Prato Nevoso spa -. Si potrà contare su comodi, singoli sedili, una vista panoramica grazie all’ampia superficie finestrata e il massimo della silenziosità. Sarà in grado di trasportare fino tremila persone l’ora. Un’innovazione senza precedenti per lo sci piemontese”.
 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl