MENU

Monastero: sono state 16 le richieste per i buoni spesa

Il Comune riaprirà i termini, integrando i fondi rimasti con le indennità degli amministratori

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Monastero: sono state 16 le richieste per i buoni spesa

Monastero “rendiconta” per primo le erogazioni dei buoni spesa. «Entro le ore 12 di martedì sono pervenute 16 domande di altrettanti nuclei familiari residenti nel Comune di Monastero di Vasco per i buoni spesa – spiega il sindaco Zarcone -. Naturalmente non è possibile fare i nomi ma ho ritenuto comunque ammissibili tutte le domande in quanto almeno un componente del nucleo familiare è stato danneggiato dall’emergenza COVID-19. Da un primo calcolo, che comunque rivedremo con attenzione, la spesa ammonta a 5.470 euro. Avanzano, dunque, rispetto ai fondi assegnati dal Dipartimento della Protezione Civile, circa 1.400 euro e pertanto riapriremo i termini integrando le risorse con parte del tesoretto costituito dalla rinuncia, come ogni anno, alle indennità di carica e che io e il mio gruppo abbiamo già detto che quest’anno destineremo al fronteggiamento della crisi epidemiologica. I buoni spesa saranno del taglio di dieci euro ciascuno e saranno spendibili nei negozi di alimentari del paese che hanno aderito all’iniziativa: F.lli Marenco Giuseppe snc (Laura), Macelleria Revelli (Alessio) e Anna d’Cina La Botega (Anna). Gli interessati saranno contattati in questi giorni dagli Uffici comunali per concordare le modalità del ritiro dei buoni».  

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl