MENU

MONREGALESE

Traffico limitato per l’emergenza sanitaria, anche sulle nostre provinciali al via lavori di bitumatura

La Provincia ha preventivato una spesa di 850.000 euro

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Traffico limitato per l’emergenza sanitaria, anche sulle nostre provinciali al via lavori di bitumatura

Entro fine mese le strade provinciali del Monregalese saranno interessate da alcuni importanti lavori di bitumatura. La Provincia, che anche per il comparto di Mondovì ha preventivato una spesa di 850.000 euro, interverrà lungo la strada provinciale 32 a Ceva per 1.300 metri, sulla provinciale 35 nella diramazione verso Montaldo Mondovì (750 metri), provinciale 54 nel tratto tra Ceva e Paroldo (750 metri), provinciale 56 tratto Somano-Bossolasco (750 metri), tratto di diramazione Cigliè e Rocca Cigliè (350 metri), provinciale 154 tratto Monesi-Piaggia (Briga Alta, Salse-Upega-Viozene e Ormea (1.000 metri), provinciale 178 tra Pamparato, Colle Casotto e Garessio (1.000 metri), provinciale 296 tratto Rocca Cigliè-Stazione (350 metri), provinciale 327 verso la diramazione per Artesina (1.000 metri), provinciale 439 tratto Camerana e Confine Provincia di Savona (1.000 metri), provinciale 661 nel tratto Dogliani-Montezemolo (1.250 metri), provinciale 59  tratto Clavesana-Murazzano (200 metri) e provinciale 143 nel tratto Ceva-Battifollo (200 metri). «Con la realizzazione del secondo lotto di stese 2019 - dichiara il consigliere Pietro Danna - la Provincia asfalterà quasi 10 km di strade provinciali, individuate nei mesi scorsi mediante un fitto lavoro di confronto con le amministrazioni comunali del territorio: a queste seguirà, poi, il primo lotto previsto per il 2020, per un totale di circa altri 18 km. Siamo ben consci che, a causa della carenze di risorse con la quale ci troviamo a fare i conti, con questi interventi manutentivi non riusciremo a far fronte a tutte le criticità della rete viaria di nostra competenza, ma il percorso avviato in questi ultimi anni ci permetterà di intervenire nei tratti più ammalorati ed assicurare così una maggior sicurezza a tutti i nostri cittadini». «Si tratta - aggiunge il presidente Federico Borgna - di interventi programmati da tempo che stiamo concludendo in questi giorni anche approfittando del traffico ancora relativamente limitato a causa dell’emergenza sanitaria in corso. In un periodo di risorse limitate procediamo per gradi, a partire dalle situazioni che presentano le maggiori criticità. Anche in questo sta il valore di avere un Consiglio provinciale in cui sono rappresentati tutti i territori della Granda, così da migliorare le condizioni generali di sicurezza della nostra vasta e articolata viabilità provinciale».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl