MENU

Villanova Mondovì, collaudata la Banda Ultra Larga: 13 edifici pubblici ed oltre 3.100 unità immobiliari

Il sindaco Turco: «Un grande traguardo raggiunto per la nostra comunità»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Villanova Mondovì, collaudata la Banda Ultra Larga: 13 edifici pubblici ed oltre 3.100 unità immobiliari

VILLANOVA MONDOVÌ - Dopo l’attivazione della rete, il collaudo ministeriale. Lunedi i tecnici di Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico, hanno ufficialmente collaudato l’infrastruttura di connettività a Banda Ultra Larga del Comune di Villanova Mondovì: guidata dall’ingegner Nicola Cariello e dall’architetto Andrea Giannone, l’équipe di Infratel ha verificato i lavori eseguiti da Open Fiber nell’ambito del bando pubblico promosso a favore delle aree interne del Paese.

Alla presenza della direzione lavori, rappresentata dagli architetti monregalesi Elena Casu e Marco Manfredi, nonché dai professionisti Tommaso Alfonso (Open Fiber) ed Angelo Torre (EdS Infrastrutture), sono stati effettuati saggi sugli scavi realizzati e prove degli elementi ottici, oltre alla misurazione ottica del PCN, ossia della centrale collocata in via Torre Bongiovanni e che servirà anche i Comuni limitrofi.

ANCHE 13 EDIFICI PUBBLICI

Sono stati, inoltre, controllati i civici raggiunti dall’infrastruttura, compresi i tredici edifici di pubblico interesse: l’intero plesso scolastico di corso Marconi, le scuole di Branzola e Madonna del Pasco, la biblioteca civica ‘Gallo Orsi’, il Municipio e l’adiacente sede della Polizia locale, il Palazzetto dello Sport ‘Tomatis’, la sede territoriale del Consorzio Socio Assistenziale del Monregalese, il distretto sanitario dell’Asl Cuneo 1, l’Antica Chiesa di santa Caterina e il Centro Diurno ‘Sirio’.

CONNESSE OLTRE 3.100 UNITÀ IMMOBILIARI

A livello tecnico, l’infrastruttura realizzata a Villanova Mondovì è totalmente in fibra ottica ed ha connesso alla Banda Ultra Larga 3.143 unità immobiliari per un totale di 17 nodi di rete, 311 ripartitori ottici e 15 centri nodali; complessivamente, la rete si sviluppa sul territorio comunale per 32 chilometri. Da segnalare, infine, che il 40% dell’opera è stata realizzata mediante il riutilizzo di cavi esistenti (linee aeree ed interrate) con l’obiettivo di limitare l’impatto ambientale delle lavorazioni.

Alle fasi di collaudo hanno partecipato anche il sindaco di Villanova Mondovì, Michelangelo Turco, con il vicesindaco Michele Pianetta e l’assessore Tamara Rosso: «L’approdo della banda ultra larga - sottolinea il sindaco Turco - rappresenta un grande traguardo per la nostra comunità, come ben dimostrano le decine di richieste di attivazione giunte a pochi giorni dall’avvio della fase di commercializzazione. Aggiungiamo un ulteriore tassello con il completamento del collaudo: oltre ai tecnici intervenuti voglio ringraziare, a nome dell’Amministrazione comunale, il vicesindaco Pianetta ed il capo ufficio tecnico Leandro, che hanno seguito passo dopo passo lo sviluppo del piano e sono i primi artefici del risultato ottenuto».

ASFALTATURE DOPO I LAVORI

Infine, in occasione del collaudo, i rappresentanti del Comune di Villanova Mondovì hanno nuovamente posto con forza il tema dei ripristini stradali: come già anticipato, le imprese che operano per conto di Open Fiber hanno eseguito i lavori provvisori e, nelle prossime settimane, realizzeranno la seconda tranche di ripristini definitivi per riasfaltare le strade interessate dai lavori di posa della rete.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl