MENU

MONREGALESE

Monastero, la Pro Loco ce l’ha fatta: estinto il finanziamento per la cucina

La soddisfazione del Consiglio direttivo: «Missione compiuta»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Monastero, la Pro Loco ce l’ha fatta: estinto il finanziamento per la cucina

“Siamo ancora un po’ increduli ma, anche questa volta, ce l’abbiamo fatta”. Non nasconde la soddisfazione il presidente della Pro Loco Andrea Musso nel dare comunicazione ufficiale di una bella notizia per i monasteresi. A fine giugno l’associazione da lui presieduta ha estinto il finanziamento di 20.000 euro che era stato contratto cinque anni fa per la ristrutturazione e la messa in sicurezza della nuova cucina.

Un iter partito nel 2014, quando la Pro Loco, allora presieduta da Lorenzo Bottero, aveva partecipato ad un bando della Regione Piemonte. Grazie al lavoro del geometra Paolo Giuseppe Zecchino e dell’architetto Ilaria Bertola si era arrivati all’approvazione del progetto per i lavori e allo stanziamento da parte della Regione Piemonte di un contributo pari a 49.084.93 euro.

I lavori partirono nel 2016, su impulso del nuovo presidente Giuseppe D’Agostino, anche se occorreva un cofinanziamento della Pro Loco pari a 22.366,06 euro. Non avendo subito a disposizione un importo così grande, si decise di avviare la raccolta fondi “Acquista una piastrella della cucina” e di richiedere un finanziamento di 20.000 euro all’Ubi Banca, filiale di Mondovì. Il finanziamento fu concesso solo ed esclusivamente grazie alla garanzia, mediante la stipula di apposita polizza fideiussoria, da parte del Comune di Monastero di Vasco.

«La Pro Loco – annuncia ora il nuovo presidente Andrea Musso -, esclusivamente grazie all’impegno di tanti amici volontari è sempre riuscita a pagare autonomamente tutte le rate trimestrali del mutuo (estinto definitivamente il 25 giugno scorso), senza dover chiedere l’intervento della polizza fideiussoria. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione di questo progetto in particolar modo a Lorenzo che, fin da subito durante il suo mandato, si è interessato e speso affinché questo lavoro andasse in porto. Per noi del Direttivo, non è stato affatto semplice assumere e portare avanti certe decisioni e, tanto meno, farci carico di un finanziamento da 20.000 euro. Ma non ci siamo mai arresi. Oggi lasciamo alla Pro Loco, con molto orgoglio e soddisfazione, una cucina completamente nuova ed invidiata da molti (ormai definitivamente nostra) con i locali messi in sicurezza, completamente ristrutturati con appositi adeguamenti igienico-sanitari».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl