MENU

PAMPARATO

Il programma del Festival dei Saraceni, si inizia sabato con l'Accademia dei Solinghi

Il 20 agosto il concerto al Castello di Valcasotto

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Pamparato: a luglio si farà il Festival dei Saraceni

Una delle ultime edizioni del Festival a Pamparato

Sabato sera scatterà la 53esima edizione del Festival dei Saraceni organizzata dal Comune di Pamparato e dalla Fondazione Academia Montis Regalis Onlus con il sostegno di Mibact, Regione Piemonte, Consiglio Regionale del Piemonte, Fondazione CRC, Fondazione CRT e Compagnia di San Paolo ed in collaborazione con Celtic Harp International Academy, Scuola comunale di musica di Mondovì e Amici dell’Academia Montis Regalis. «Il programma è pronto e speriamo di poter avere il via libera per il concerto dell’Orchestra Classica di Alessandria, il 20 agosto nel Castello di Valcasotto. Sarà dedicato a Vivaldi ed in orario preserale, ore 18, con le celebri quattro stagioni intercalate da tre concerti per flauto, archi e basso continuo del compositore veneziano: la Tempesta di Mare, il Gardellino e la Notte. Solisti di altissimo profilo per “Le stagioni e le emozioni” saranno Glauco Bertagnin al violino e Giuseppe Nova al flauto. Siamo al 95% della possibilità e si aspetta l’ok della Regione», dice il responsabile Maurizio Fornero.

Ad aprire il cartellone sabato 18 luglio alle ore 21 il concerto “Amor Sacro” dell‘Accademia dei Solinghi, storico ensemble torinese guidato dalla cembalista Rita Peyretti, con musiche di Caldara, Legrenzi, Cavalli, Ortiz, Grandi, Marais, Purcell e Monteverdi nella chiesa di San Biagio di Pamparato: vedrà la partecipazione del soprano Teresa Nesci, del controtenore Gianluigi Ghiringhelli e della giovane ma affermata violista da gamba Eleonora Ghiringhelli...

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl