MENU

MONREGALESE

Le due Frabose riconosciute “Covidless”

Attestazione della Fondazione e dell’Università di Torino in base a sette asset strategici

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Le due Frabose riconosciute “Covidless”

Sei Comuni e due Unioni Montane hanno accettato la sfida di contrastare gli effetti del Covid19 e hanno ottenuto l’attestazione Covidless Approach & Trust dell’Università di Torino.

Tra questi anche le due Frabose (rappresentate dal sindaco di Soprana Iole Caramello e dal vicesindaco di Sottana Elisabetta Baracco), oltre ad Alba, Bra, Limone Piemonte, Saluzzo, all’Unione di Comuni Colline di Langa e del Barolo e all’Unione Montana Valle Maira. Il progetto, sostenuto e supportato dalla Fondazione CRC, ha valutato questi territori in base a 7 asset strategici, tra cui la capacità ricettiva sicura, l'intrattenimento, le strutture ospedaliere, la ristorazione, il sistema ricettivo, le facilities per sport e benessere e l’amministrazione smart, con l’obiettivo di attestare la fruibilità dei servizi delle città in sicurezza.

Un percorso, quello sfociato con la consegna dell’attestazione giovedì pomeriggio, che ha fatto sedere allo stesso tavolo il presidente delle Provincia di Cuneo, l’ATL del Cuneese, l’Ente Turismo Langhe Monferrato Roero, le Amministrazioni comunali e le associazioni di categoria per dichiarare a gran voce che la “Granda” ha città resilienti e covidless. All’incontro è intervenuta anche Marzia Baracchino, Direttrice dell’assessorato alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte che ha sottolineato la portata innovativa dell’iniziativa e riconosciuto la vitalità e la coesione del territorio cuneese.

È la prima esperienza a livello europeo che valuta i territori in modo sistematico e dettagliato, per garantire a turisti e cittadini una piena esperienza del territorio, senza timori per la salute.

«La provincia cuneese si è mossa come sistema coeso, garantendo la collaborazione e il sostegno necessari per sviluppare al meglio questo progetto - dichiara Giandomenico Genta, presidente della Fondazione CRC -. A dimostrazione di quanto la promozione e la valorizzazione di un turismo sostenibile, sicuro e accogliente sia di interesse comune e costituisca un asset strategico per l’affermazione dell’economia delle nostre imprese e delle nostre strutture ricettive. Ora la sfida è far conoscere questa realtà anche ai turisti esteri».

Le amministrazioni comunali fanno da regia a tutti gli attori del territorio che giocano in squadra: il territorio Covidless offre in sicurezza iniziative di intrattenimento, percorsi turistici ed enogastronomici, visite e musei, sistema ricettizio-alberghiero, ma anche assistenza sanitaria tempestiva sul territorio, dotato di ospedali all’avanguardia, preparati all’assistenza Covid19 dedicata, con servizio di assistenza a domicilio per i casi meno gravi.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl