MENU

MONREGALESE

Uno studio fattibilità per mettere in sicurezza Pamparato

Se ne occupa un gruppo di professionisti monregalesi, coordinati dall’ex sindaco Fausto Mulattieri

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Uno dei due ponti in località Riviera sotto la lente di ingrandimento

Un gruppo di professionisti ha risposto all’accorato appello del sindaco Borgna nelle ore immediatamente successive al l’alluvione della notte di venerdì scorso. A titolo completamente gratuito lavoreranno alla stesura di una relazione che prenda in considerazione tutti gli aspetti, idraulico e strutturale, geologico e architettonico, per la messa in sicurezza di località Riviera, la più martoriata dall’esondazione del torrente Casotto.

Il team è coordinato dall'ing. Fausto Mulattieri, ex sindaco di Pamparato: con lui lavoreranno lo studio Ing. Battaglia, Mulattieri, Delpodio; lo studio Ingeoproject dell'ingegner Roberto Sperandio; Res Geotec del geologo Giuseppe Galliano di Ceva; il dottor Forestale Giorgio Colombo e gli architetti Mariangela Borio e Davide Mulattieri.

La relazione verrà poi sottoposta agli enti competenti (Provincia, Genio Civile) per stabilire le migliori contromisure da adottare.

Sul tavolo anche il restauro e il consolidamento del ponte romano, per cui è stato contattato il professor Paolo de Vingo della facoltà di Archeologia dell'Università degli studi di Torino.

“Questa è stata la terza alluvione in 25 anni - spiega Fausto Mulattieri -, e ha davvero messo a repentaglio vite umane, non solo abitazioni e infrastrutture. Ci siamo mossi subito, avendo a cuore il futuro del paese: soluzioni istintive e semplificate non sono la via da perseguire, pensiamo sia più serio un lavoro coordinato che porti ad un ventaglio di soluzioni da concordare con tutti gli enti coinvolti”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl