MENU

MONREGALESE

San Giacomo in lutto, è morto Evasio Garelli

Primo maestro di sci e storico titolare del negozio di abbigliamento sportivo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
San Giacomo in lutto, è morto Evasio Garelli

Un pezzo della storia di San Giacomo se ne va. È scomparso dopo una breve malattia, all’età di 82 anni, Evasio Garelli. Un uomo conosciutissimo in tutta San Giacomo di Roburent dove ha svolto per lungo tempo l’attività di maestro di sci prima e di commerciante (era titolare del negozio Garelli Sport) poi. Un’attività che ha esercitato fino agli ultimi giorni della sua vita. Evasio era stato uno dei protagonisti della nascita della stazione di sci di San Giacomo: fu lui a fondare nel 1968 la prima Scuola di sci.

«Sono sinceramente addolorata per la perdita di Evasio Garelli, padre del nostro stimato tecnico comunale – dichiara il sindaco Giulia Negri -. Con lui se ne va un pezzo di storia di San Giacomo, una persona che con il proprio lavoro ha contribuito a far crescere il nostro paese e renderlo la stazione turistica che è diventata. Tutta l’amministrazione e i dipendenti del Comune sono vicini al dolore dei figli Federica e Umberto».

Lo ricorda l’ex sindaco Bruno Vallepiano: “Primo sangiacomese ad ottenere la qualifica di “Maestro di Sci”, Evasio era un grande appassionato di questo sport e un atleta di prim’ordine. Si era distinto, infatti, in molte importanti competizioni di scialpinismo alle quali aveva partecipato, a partire dalla mitica “Tre Rifugi”, che disputò per due edizioni consecutive, fino alla Skitourenrennen di Ruhpolding, in Germania. La sua passione per lo sci lo portò nel 1966 allo Stelvio, dove perfezionò la sua tecnica per accedere alle selezioni e diventare “aiuto maestro”. La selezione si tenne poi a Cervinia e fu molto severa: su 112 iscritti soltanto in dodici ottennero il brevetto. Con quella qualifica Evasio cominciò a praticare presso la scuola di sci di Frabosa finché, due anni dopo, sostenne a Sestrière l’esame da Maestro, superandolo. In quello stesso anno nacque la Scuola di sci Sangiacomo.

Con il maestro Evasio Garelli direttore e Gianpiero Balbo ed Angelo Canavese aiuti maestro, decollò nel campo della Giardina la Scuola alla quale si aggiunsero, man mano, tutti gli altri maestri che in questi 53 anni di attività ha avviato allo sci migliaia di appassionati. Evasio mantenne la carica di direttore fino al 1979, quando decise di dedicarsi a tempo pieno al suo negozio di articoli sportivi che ha seguito fino all’ultimo con passione.

Evasio, per molti anni, ha rivestito la carica di consigliere comunale. Padre di Federica e di Umberto, lascia in Sangiacomo un grande vuoto. Sarà ricordato per quanto impegno ha profuso alla nascita della stazione sciistica, ma anche per la competenza con la quale ha gestito per oltre quarant’anni, insieme alla moglie Silvana ed alla figlia, il suo negozio di abbigliamento ed articoli sportivi, per la sua pacatezza e per la passione che nutriva per i suoi boschi e per il suo paese”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl