MENU

MONREGALESE

Montaldo: il ricordo di Oreste Vinai, mancato pochi mesi dopo la moglie Lena

Storico titolare de "La Vecchia Giacobba", l’Amministrazione piange un’altra figura storica per il paese

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Montaldo: il ricordo di Oreste Vinai, mancato pochi mesi dopo la moglie Lena

Ha raggiunto la sua amata moglie Giovanna Baracco, per tutti “Lena”, appena tre mesi dopo la sua morte. Oreste Vinai, dal 1961 storico titolare della “Vecchia Giacobba”, quando era ancora un negozio di alimentari prima di diventare ristorante, se n’è andato nei giorni scorsi, lasciando i figli Carla, Sergio, Daniele e Rossana. L’Amministrazione di Montaldo lo ha voluto ricordare con un pensiero della consigliera Paola Prucca: «Sapevamo della situazione critica in cui versava il “nostro” Oreste Vinai, da quando si ammalò con la moglie. Li avevamo ricordati insieme, perché erano una cosa sola, e quando lei se ne andò da allora ha dovuto sopportare il peso della malattia e il dolore della perdita. La loro presenza era ancora molto importante per la famiglia e per noi come comunità, nell’ultimo anno abbiamo visto andar via i protagonisti che hanno fatto la nostra storia: Oreste era la continuità, le radici. Spesso silenzioso osservatore, fu dirompente nel raccontare le sue vicende, quando bambino osservò la crudeltà della guerra, fu testimone attento ed ignaro di una rappresaglia davanti alla loro locanda. Nelle parole di Livia Ruffino fu riportata la sua vicenda nel primo tratto della nostra camminata agli Oberti, davanti a quel pilone che lo vide poi protagonista di una storia di rinascita e di affermazione dello spirito imprenditoriale e dei suoi solidi principi. La cura con cui tutto è sempre stato mantenuto ci testimonia l’amore per il loro territorio e di questo l’Amministrazione comunale è grata.

Un unico rammarico: non essere riusciti a ripristinare la festa di San Giovanni agli Oberti con festa finale alla Giacobba, che da sempre è un’istituzione per il luogo. Il Covid ci ha bloccati e ci ha portato via un altro protagonista della nostra storia. Ricorderemo i suoi racconti e cercheremo di farli rivivere con la sua amata famiglia cui oggi ci stringiamo».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl