MENU

MONREGALESE

Da Ceva ad Imperia per promuovere le donazioni di sangue

Il successo di “Metti in moto il dono”, cui ha partecipato anche la FIDAS Monregalese

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Da Ceva ad Imperia per promuovere le donazioni di sangue

In questi giorni le strade italiane sono percorse da motociclisti che non solo hanno la passione delle due ruote ma intendono promuovere qualcosa di fondamentale per tutta la collettività: la donazione di sangue. Una moltitudine di riders si sono dati appuntamento da tutto il Monregalese per iniziare una cavalcata verso il porto di Imperia dove ad attenderli hanno trovato il sindaco della città ligure Claudio Scajola, il presidente di FIDAS Imperia Claudio Petrucci e il presidente nazionale FIDAS Giovanni Musso. Dopo la partenza da Ceva, i motociclisti hanno toccato tutte le località della Alta Val Tanaro, con Garessio ed Ormea in testa giungendo poi a Nava, colle che separa Piemonte e Liguria. Nava è stata la tappa di congiungimento tra i rider piemontesi e quelli liguri che erano accompagnati da una folta delegazione di motociclisti e donatori della Polizia di Stato. Con in testa il camper di FIDAS Imperia, i cento motociclisti hanno poi ripreso la marcia sui dolci tornanti dell’appennino ligure e dopo aver toccato Pieve di Teco sono giunti alle porte di Imperia. Il servizio offerto dai piloti della Polizia di Stato è stato impeccabile, rendendo sicuro e fluido il tracciato agli oltre 100 motociclisti impegnati nell’evento. Dopo un circuito cittadino, il corteo è arrivato nella splendida cornice del molo di Oneglia con il suo caratteristico porto con negozi e ristoranti tipici.

Il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, donatore e sostenitore, ha elogiato l’iniziativa giunta nella sua città e anche il presidente della FIDAS Monregalese, Mauro Benedetto, ha potuto intervenire ricordando a tutti i valori di solidarietà alla base della donazione anonima, gratuita e volontaria. «Ritengo - spiega Mauro Benedetto - che l’iniziativa sia pienamente riuscita poiché siamo stati capaci di trasmettere un messaggio chiaro di solidarietà. Abbiamo trasformato la passione per le due ruote in uno strumento di comunicazione a favore della donazione di sangue e plasma».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl