MENU

MONREGALESE

Via al processo per la strage di Nizza: «Contenti di poterlo vedere»

I coniugi Avagnina di San Michele non si sono costituiti parte civile a Parigi

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Via al processo per la strage di Nizza: «Contenti di poterlo vedere»

Il monumento per le vittime a Nizza

«Teniamo d’occhio l’evoluzione del processo, ma non ci siamo costituiti parte civile. La nostra vittoria è essere vivi e poterlo vedere». Spiega così il proprio stato d’animo Andrea Avagnina, l’edicolante di San Michele. Con la moglie, Marinella Ravotti, è sopravvissuto al tragico attentato sulla Promenade des Anglais, che il 14 luglio di sei anni fa è costato la vita ad 86 persone e ne ha ferite 450. È cominciato lunedì a Parigi il processo alle otto persone accusate di aver agevolato la strage messa in atto dal franco-tunisino Mohamed Lahouaiej-Bouhlel.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl