MENU

PESIO-BISALTA

Associazione Artigiani e Compagnia di Sant'Eligio donano mascherine e guanti

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
distribuzione mascherine chiusa pesio

I volontari della Protezione Civile di Chiusa di Pesio hanno iniziato questa mattina (26 marzo) la distribuzione di 1500 mascherine sanitarie donate dall’Associazione Artigiani al Comune di Chiusa di Pesio e dei guanti protettivi acquistati con il contributo della Compagnia di Sant'Eligio. Saranno consegnati alla Residenza La Meridiana, alla casa di Riposo Musso e Gastaldi di San Bartolomeo, agli artigiani e ai commercianti. Alle prime 1500 mascherine che Domenica Dutto, presidente dell’Associazione Artigiani di Chiusa di Pesio, ha donato direttamente al sindaco Claudio Baudino, se ne aggiungerà un altro migliaio non appena saranno nuovamente disponibili presso il fornitore. 

Soddisfatta la presidente: “Ogni anno devolviamo un contributo a un ente del nostro territorio. Data l’emergenza che stiamo attraversando, ho proposto agli associati di anticiparlo e di indirizzandolo al personale sanitario, ai commercianti e ai nostri artigiani che continuano a lavorare. Mi fa piacere che l’idea sia stata accolta con generosità e per questo ringrazio tutti”.

Grato il primo cittadino: “Ringrazio la presidente Domenica Dutto, tutti gli artigiani, e la Compagnia di Sant'Eligio per aver devoluto un importante contributo attraverso il quale man mano andremo ad acquistare materiale. La distribuzione di oggi va a sommarsi a quella che in queste ore sta effettuando l’Avis e sono previste nuove iniziative da parte di altre associazioni. In questo momento è molto importante essere coordinati per evitare che gli sforzi vengano concentrati su un’unica struttura a discapito di un’altra e non avere fretta perché l’emergenza prosegue. I giorni che stiamo attraversando ci ricordano che dobbiamo prenderci cura gli uni degli altri. Chiusa di Pesio, con questi gesti di grande generosità, sta dimostrando ancora una volta quello spirito di comunità e mutuo soccorso che aiuta a superare le difficoltà. Colgo l’occasione per ringraziare il personale sanitario, i volontari, le forze dell’ordine, i nostri commercianti, le associazioni, il personale comunale e scolastico e tutte le persone che si stanno adoperando in prima”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl