MENU

Condividono su Instagram la loro gita sulla Bisalta nonostante il Dpcm. Multati ragazzi di Peveragno

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
La Bisalta

Traditi dalla voglia di condividere sui social la loro esperienza in montagna. Una notte sulla Bisalta costerà cara ad una coppia di amici che, dopo aver pubblicato la loro gita su Instagram, sono stati raggiunti e multati per aver violato i decreti ministeriali che vietano uscite non necessarie. Uno dei due ragazzi ha deciso di raccontare la sua versione dei fatti dopo essere stato duramente ripreso sui social per il gesto compiuto. “Pensavo di tenermi queste esperienza per me, ma dato che è tutto di dominio pubblico mi sembra giusto che tutto sia davvero di dominio pubblico” scrive sulla pagina del gruppo Facebook "Sei di Peveragno se". “Premettendo che sono d’accordo con la sanzione – racconta -, siamo stati fermati da una pattuglia dell’Aib con a bordo un volontario alla guida e due funzionari della polizia locale, durante tutto il procedimento, uno dei due funzionari è stato molte volte a meno di 50 centimetri da me con la mascherina abbassata al collo, e alla fine della procedura, quando ho fatto notare che così facendo si rischiavano ancora di più i contagi, lui ha fatto un passo indietro alzando la mascherina e sviando l’argomento”. Sono stati multati con la sanzione prevista dal Dpcm “ma hanno commesso più di una violazione – commenta il sindaco di Peveragno Paolo Renaudi - , a partire dal divieto di campeggio in un area non autorizzata, a prescindere dal Coronavirus, e dall’inosservanza dell’appello del Soccorso Alpino a non andare in montagna per non rischiare incidenti ed impiegare personale nei soccorsi in un momento di emergenza sociale”. “È evidente che non hanno arrecato un rischio epidemiologico – aggiunge - , ma è doloroso che non capiscano il significato della parola solidarietà e condivisione del sacrificio di tutti a stare a casa”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl