MENU

Peveragno piange Maria Dutto, storica sarta del paese

Con il marito Giuseppe Botto gestì il calzaturificio di piazza Toselli

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Peveragno piange Maria Dutto, storica sarta del paese

Maria Dutto

Maria Dutto, che con il marito Giuseppe Botto ha gestito per quasi quarant’anni il calzaturificio di piazza Toselli a Peveragno, è morta nella mattina di oggi, 5 dicembre, nella casa di Riposo Don Peirone dove era ospite. Aveva 98 anni. Maria e suo marito erano artigiani e artisti, cui spetta anche la paternità di un apprezzato sandalo in pelle da donna. Giuseppe realizzava scarpe su misura, Maria era una sarta eccellente. Una passione, quella per le creazioni artigianali, che Maria non ha smesso di coltivare anche una volta che la bottega è stata chiusa, nel 1982. Suoi gran parte dei lavori realizzati a mano per le raccolte fondi organizzate dalla casa di riposo comunale per gli orfani del Lago Vittoria in Kenya. “Una donna squisita – dicono dalla residenza Don Peirone - , l’incarnazione della saggezza popolare e con un viso in grado di trasmettere serenità, siamo tutti molto addolorati”. La foto è della scorsa estate “Maria era una donna intelligente, solare, colta, divoratrice di libri”. Lascia il figlio Tonino, i nipoti Alessio e Federica e quattro pronipoti.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl