MENU

SPORT

Anche i Cinghiali si fermano: tutti i campionati di rugby definitivamente sospesi

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
rugby Cinghiali

Anche i Cinghiali del Val Tanaro Rugby di Farigliano devono fermarsi davanti al Coronavirus. Il Consiglio Federale della FIR si è riunito giovedì in video-conferenza per definire le azioni da adottare a fronte della pandemia ed ha deliberato la sospensione definitiva della stagione 2019/20. La decisione del Consiglio determina la mancata assegnazione dei titoli di Campione d’Italia previsti dai regolamenti e, al tempo stesso, di tutti i processi di promozione e retrocessione. La ripresa dell’attività domestica per la stagione 2020/21 sarà successivamente normata dal Consiglio e comunicata al movimento.

Una decisione che non ha precedenti nella storia del rugby italiano dal secondo dopoguerra che ha tenuto in massima considerazione la tutela della salute e il futuro dei giocatori di rugby di ogni età e livello del nostro Paese, delle loro famiglie e delle loro comunità. Il rugby è pronto a rispondere eticamente alle condizioni complessive del Paese, duramente sfidato sul piano sanitario ed economico dalle vicende epidemiche attuali, affrontando - come opportuna forma di condivisione - il sacrificio di una sospensione tanto incidente sull'attività agonistica nazionale. Ciò consente ai club di ogni livello di operare in regime di chiarezza rispetto alle attività previste nei prossimi mesi, inoltre saranno varate misure di sostegno straordinarie.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl