MENU

Balon: predisposto il protocollo di sicurezza per gli allenamenti a porte chiuse

Si prova a riprendere l'attività con le regole per la pallapugno in epoca di coronavirus

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Balon: predisposto il protocollo di sicurezza per gli allenamenti a porte chiuse

Il Consiglio Federale della FIPAP ha licenziato lunedì il “Protocollo di sicurezza per lo svolgimento della pratica sportiva della pallapugno e delle società affini”, elaborato sulla base delle Linee Guida per gli allenamenti degli sport di squadra emanate il 18 maggio scorso dall’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Il documento si può trovare sia sul sito del CONI sia su quello della FIPAP; contestualmente, il Consiglio Federale ha riaperto le procedure di affiliazione, riaffiliazione e tesseramento, così da permettere la ripresa dell’attività federale legata agli allenamenti.

Di seguito alcuni punti – a scopo informativo e non esaustivo – che caratterizzano il Protocollo.

LE REGOLE IN SINTESI

Gli atleti possono essere allenati in modo individuale dai tecnici, sia nella pratica della battuta, sia del ricaccio e di attacco-difesa […] tuttavia, come in ogni attività, esistono diverse azioni che comportano vicinanza e interazione fra le persone […] in questa fase di graduale ripresa delle attività di allenamento, con l’obiettivo di contenere la circolazione del virus, dovrà essere garantito sempre il distanziamento e dovranno essere evitate comunque situazioni potenzialmente pericolose.

Sarà necessario sanificare i servizi igienici e tutti gli eventuali locali di utilizzo; installare dispenser di gel disinfettante e rendere disponibili guanti monouso; registrare la presenza delle persone presenti nell’impianto (ricordando che gli allenamenti sono consentiti solo a porte chiuse); richiedere a tutti i tesserati prima della ripresa degli allenamenti ed ogni 15 giorni, il rilascio di un’autodichiarazione attestante l’assenza di infezione da SARS-COV-2 e di rischi di contagio, per quanto di propria conoscenza; utilizzare i DPI secondo le indicazioni delle Autorità competenti; assicurarsi che i tesserati autorizzati giungano presso l’impianto sportivo ciascuno con il proprio mezzo di trasporto; per gli atleti dotarsi di guanti monouso in entrambe le mani.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl