MENU

SPORT

Il Puma chiude la regular season con una vittoria al cardiopalma

Dopo l'inizio in salita l'LPM vince in rimonta in 5 set contro Olbia

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Il Puma chiude la stagione con una vittoria al cardiopalma

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA - LPM BAM MONDOVI' 2-3

(25-21 23-25 25-16 23-25 13-15)

GEOVILLAGE HERMAEA OLBIA: Stocco, Ghezzi 13, Barazza 14, Zonta 13, Joly 19, Angelini 10, Caforio (L), Minarelli. Non entrate: Nenni, Poli, Saggia. All.: Giandomenico.

LPM BAM MONDOVI': Tanase 4, Molinaro 7, Scola 6, Hardeman 19, Mazzon 8, Taborelli 28, De Nardi (L), Bordignon 6, Mandrile, Serafini. Non entrate: Bonifacio, Midriano. All.: Delmati.

ARBITRI: Merli, Grossi.

NOTE - Durata set: 25', 27', 23', 31', 21'; Tot: 127'.

Si chiude con una vittoria al tie break la regular season dell’LPM BAM. I due punti guadagnati dal “Puma” permettono alle ragazze di Delmati di scavalcare Roma, portandosi ad un punto di vantaggio. Prima posizione momentanea in attesa del recupero fra Roma e Pinerolo (rinviato per la positività di quattro piemontesi) che sancirà definitivamente la posizione in classifica della squadra allenata da Delmati.

Primo set sofferto per le pumine che vengono costrette dalla Geovillage Hermaea al punto a punto per tutta la durata della frazione. Le pumine non riescono a dettare il proprio ritmo e vengono messe in difficoltà dalla squadra di Golfo Aranci che con uno sprint sul finale si aggiudica il vantaggio nel parziale.

Le padrone di casa danno filo da torcere anche nella seconda frazione contro delle rossoblù imprecise, soprattutto al servizio dove si registrano ben 6 gli errori nell’arco della frazione. Le pumine non riescono a guadagnare margine e sono costrette ad un set fatto di sorpassi e contro sorpassi. Sul finale le rossoblù riescono però ad imporsi, nonostante le due palle set neutralizzate dalle biancoblu.

Terza frazione totalmente in favore di Olbia. Le padrone di casa disputano una delle migliori prestazioni in stagione, a differenza delle pumine che si ritrovano in una vera e propria giornata no, soprattutto al servizio. Il risultato parla chiaro 25-16 e primo punto conquistato dalle isolane.

Olbia vuole chiudere il match prima del tie break e parte molto forte nella quarta frazione. Subito 3-0 secco, ma le pumine con una grande reazione d’orgoglio riescono a rimontare lo svantaggio. Le due formazioni si affrontano a viso aperto nell’arco di tutto il set, mostrando sprazzi di bel gioco. Sul finale le pumine riescono a prevalere guadagnando così la possibilità di disputare il tie break.

Tie break sensazionale: le pumine partono bene e riescono a condurre 6-3. Olbia però non demorde e ricuce lo svantaggio. Le monregalesi non perdono la concentrazione e mantengono un’alta intensità di gioco. Il finale del match è incredibile: le ragazze di Delmati si portano sul 14-10, ma le isolane infilano un break che le riporta ad una sola lunghezza. Le pumine però non si fanno beffare e chiudono il match agguantando la vittoria.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl