MENU

SPORT

Montecchio si conferma “bestia nera”: Lpm sorpresa in casa

Rossoblù battute in rimonta al PalaManera, mercoledì i quarti di Coppa Italia

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Montecchio si conferma “bestia nera”: Lpm sorpresa in casa

Inatteso stop per l’Lpm Bam Mondovì, che comincia il girone di ritorno con una sconfitta casalinga. Al PalaManera festeggia, in rimonta, l’Ipag Sorelle Ramonda Montecchio, che a Mondovì non ha mai perso. Al termine di una gara combattuta la bestia nera del Puma conquista l’intera posta in palio, facendo scivolare le monregalesi al terzo posto, viste le vittorie di Talmassons e Pinerolo (prossimo avversario di Cumino e compagne a Santo Stefano).

Solforati si è affidato al solito starting six, mentre Amodio ha risposto con la diagonale Bartolucci-Mazzon, la coppia Meli-Brandi al centro e le schiacciatrici Fiorio e Orlandi, con Mistretta libero (grande prova per lei). Importante anche l’impatto avuto a partita in corso dalla banda serba Ivana Jeremic.

Partenza lanciata di Mondovì, che mette subito qualche punto tra sé e le avversarie (9-6 di Populini). Un punto di Fiorio e un muro di Brandi su Taborelli riportano in scia l’Ipag (12-11), ma il “Puma” riparte con due bordate di Hardeman. Sul 17-13 Amodio chiama il time-out, ma le rossoblù non rallentano (20-15 di Populini che “buca” il muro veneto). Montecchio annulla due set ball, poi Hardeman chiude le ostilità con un missile in zona 6. Spiccano i 7 punti e il 63% in attacco di Populini nella prima frazione.

Seconda frazione che parte tutta in salita: Fiorio e compagne pigiano subito sull’acceleratore, mentre le monregalesi accusano un calo di tensione (1-6). Molinaro prova a ricucire (9-12), poi Populini sbaglia dai nove metri. Due bordate di Fiorio tengono Montecchio a +5 e sull’11-16 Solforati chiama il primo time-out. Alla ripresa Jeremic risolve uno scambio lunghissimo murando la fast di Montani e il sestetto ospite va via (12-19). Seconda interruzione della panchina di casa: Hardeman sigla il 18-23 ma Molinaro sbaglia in battuta (sei gli errori monregalesi nel secondo game) e concede il primo set ball alle avversarie (19-24). Sembra finita ma il “puma”, con Taborelli in servizio, si riavvicina fino al 22-24 che costringe Amodio a chiamare a rapporto le sue giocatrici. Un pallonetto di Hardeman e un lungolinea fuori di Mazzon portano ai vantaggi. La statunitense completa la rimonta con 25-24, poi Fiorio spezza il break locale. Il braccio di ferro prosegue: risolvono un errore in attacco di Populini e un ace con l’aiuto del nastro di Meli.

Montecchio riacquista fiducia e cambia l’inerzia del match: le venete guidano fino al 5-9 poi Solforati striglia le rossoblù e il Puma si rifà sotto, arrivando all’aggancio sul 9 pari. Il sestetto ospite continua a spingere in battuta, mentre in seconda linea prende tutto o quasi. Cumino e compagne vanno in difficoltà e l’Ipag scappa via: sul 12-18 Solforati chiama di nuovo a rapporto la squadra, ma la scossa non arriva. Girandola di cambi per le monregalesi (dentro Ferrarini, Pasquino e Trevisan), Montecchio controlla e chiude la terza frazione con Jeremic (15-25). In grande difficoltà l’attacco di casa (fermo al 18% nel terzo set).

A inizio quarta frazione Molinaro firma il primo ace dell’incontro per l’Lpm (2-2), che si scrolla di dosso le ruggini dei due set precedenti. Sul 7-4 Amodio prova subito a stoppare il tentativo di fuga monregalese ma il Puma mantiene sempre due-tre lunghezze di vantaggio. L’ace di Fiorio riporta l’Ipag in scia (13-12) ma Hardeman scongiura l’aggancio. Montecchio arriva comunque al 15 pari su cui Solforati decide di sostituire Populini con Trevisan. La nuova entrata mette a terra il pallone del 17-15. Dentro Orlandi per le ospiti, la schiacciatrice firma un ace poi Fiorio trova il punto del sorpasso (17-18). Time-out di Solforati: Molinaro pareggia i conti dal centro, ma Montecchio trova un mini-break di due punti. Dentro Giubilato in servizio, Hardeman firma due punti consecutivi che riportano in parità le rossoblù. Nuovo strappo delle ospiti (21-23) e Solforati si gioca l’ultimo time-out. Fiorio conquista il match ball, chiude un’infrazione dell’alzatrice di casa Pasquino.

Domenica l’Lpm Bam farà visita all’Eurospin Pinerolo per il derby del Piemonte, mercoledì 22 intanto nuovo impegno casalingo: al PalaManera arriva, per i quarti della Frecciarossa Coppa Italia, Macerata, detentrice del trofeo.

 

Lpm Mondovì-Montecchio M. 1-3

(25-20, 26-28, 15-25, 22-25)

BAM: Cumino, Taborelli, Molinaro, Montani, Hardeman, Populini, Bisconti (L), Pasquino, Trevisan, Giubilato. N.e.: Ferrarini, Bonifacio. All.: Solforati-Basso.

IPAG SORELLE RAMONDA: Bartolucci, Mazzon, Meli, Brandi, Fiorio, Orlandi, Mistretta (L), Jeremic, Muraro, Magazza, Frigerio, Bortoli. All.: Amodio-Fangareggi.

ARBITRI: Giorgianni-Lentini.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl