MENU

SPORT

Lpm e Comune al lavoro: gara-2 delle semifinali potrebbe giocarsi a Mondovì

Nota congiunta: per la deroga al PalaManera si attende il responso della Commissione di vigilanza

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Lpm e Comune al lavoro: gara-2 delle semifinali potrebbe giocarsi a Mondovì

Il direttore sportivo Paolo Borello, nell’intervista che abbiamo pubblicato ieri (mercoledì 20 aprile) lo aveva detto: «Faremo il possibile per giocare a Mondovì». Il PalaManera non è omologato per accogliere 1.200 persone, capienza minima (con già una deroga del 20%) prevista dalle norme della Lega Pallavolo per penultimo e ultimo atto della stagione e per la A1 femminile. Ma il Puma non vuole lasciare nulla di intentato. Così, mentre ha sondato preventivamente Cuneo come piano B per avere la disponibilità del PalaSport di San Rocco Castagnaretta, ha incaricato un tecnico per redigere il cpi necessario per l’omologazione dell’impianto dei Passionisti da parte dei vigili del fuoco. Giovedì mattina è stato effettuato un sopralluogo con la comandante del servizio di Polizia Locale Domenica Chionetti e il presidente della Commissione di Vigilanza, il consigliere ed ex prefetto Tancredi Bruno di Clarafond. Non appena avrà acquisito tutta la documentazione necessaria, la Commissione darà il proprio parere. Se fosse positivo, Comune e Provincia, che come abbiamo scritto stanno lavorando per aumentare la capienza di 600 posti in estate, non si opporranno e si potrebbe davvero giocare al PalaManera (probabilmente giovedì prossimo, 28 aprile).

“Il Comune di Mondovì e la società sportiva Lpm Bam Mondovì, gestore del PalaManera, stanno lavorando al fine di poter disputare a Mondovì gara 2 della semifinale dei playoff del Campionato di Pallavolo Femminile di Serie A2 – scrivono i due soggetti in una nota congiunta -. La Commissione comunale preposta è in contatto con i Vigili del Fuoco e con i tecnici incaricati (dott. Ing. Rocco Pulitanò) per verificare il rispetto delle norme in vigore e, al contempo, delle richieste della Lega Pallavolo”.

C’è di mezzo il 25 Aprile, quindi il verdetto potrebbe arrivare solo martedì. Per questo la società e il Comune chiederanno tempo alla Lega.

Se le cose, invece, non dovessero andare per il verso giusto, il piano B è già pronto: il Comune di Cuneo ha dato il proprio benestare, e la squadra maschile ha anticipato a mercoledì 27 l’eventuale gara-3 contro Motta di Livenza (dopo la vittoria al tie-break a San Rocco Castagnaretta, gara-2 si disputerà domenica in Veneto). La seconda sfida della semifinale tra Millennium Brescia e Lpm Bam Mondovì, dunque, dopo il primo atto a Montichiari, in questo secondo scenario potrebbe disputarsi a San Rocco Castagnaretta giovedì 28 aprile.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl