MENU

SPORT

Lpm Bam da applausi: la finale è tua!

Brescia battuto anche in un PalaManera incandescente: tra Mondovì e la A1 c’è solo Macerata

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Lpm Bam da applausi: la finale è tua!

Missione compiuta. L’Lpm Bam Mondovì batte la Millennium Brescia anche in gara-2 e conquista la finale play-off. Sulla strada che porta all’A1 rimane un solo ostacolo, la CBF Balducci Macerata, che ieri ha eliminato Talmassons. Il primo atto è in programma nelle Marche domenica 8 maggio.

In un PalaManera tirato a lucido dopo la deroga concessa dalle autorità, leonesse e pumine si giocano una buona fetta della loro stagione. È sfida vera anche sugli spalti, gremiti, con la sfida tra Ultras Puma e i supporters gialloneri.

Rispetto a gara-1 Beltrami lancia dall’inizio sia Fondriest al centro che Bianchini sulla diagonale di Morello. Il Puma conquista il primo punto poi sbaglia in servizio con Molinaro e subisce un break nel turno in battuta dell’opposta bresciana. Sull’1-5 Solforati chiama il primo time-out, ma la Millennium non si ferma (2-10 con ace di Cvetnic, aiutata dal nastro). Montani riconquista il servizio con un bel muro, poi batte un colpo Hardeman (5-13). Un pallonetto di Ciarrocchi e l’ace di Piva spengono le velleità di rimonta monregalesi. Le rossoblù tentano comunque una reazione d’orgoglio (13-18 di Hardeman) e Beltrami si gioca il primo time-out. Brescia resta a +6 e manda in battuta Caneva, sul 15-20 Solforati cambia in regia, inserendo Pasquino. La staffetta dura un paio di punti, poi la capitana torna in campo per il finale. La panchina monregalese ferma il gioco per la seconda volta sul 16-23. Taborelli è l’ultima ad arrendersi, poi chiude la prima frazione l’errore di Molinaro dai nove metri (18-25). Cinque gli errori monregalesi in battuta nel primo game, sei aces invece per la Millennium, che conta anche sui sette punti di capitan Bianchini.

Secondo set: a partire forte questa volta è l’Lpm (5-2). Beltrami prova a stoppare la fuga rossoblù, ma Trevisan a muro tiene le leonesse a distanza (9-5). Taborelli trova il lungolinea vincente in zona 5 per l’11-6, poi l’ace di Trevisan “doppia” la Millennium. Nuovo time-out di Brescia, che inserisce Sironi e Giroldi e lima qualche punto. Sul 17-12 torna in campo la diagonale palleggio-opposto titolare per le giallonere, il Puma tiene il +5 grazie all’errore in battuta di Piva (19-14). Una murata su Trevisan e un attacco “sporco” di Bianchini riportano Brescia in scia: ci vuole una pipe di Taborelli a spezzare il break del sestetto lombardo (20-18). La fast di Montani interrompe il turno in battuta dell’opposto bresciano, quindi Hardeman salta sopra il muro delle leonesse per siglare il 22-19. Nel momento clou si infiamma il PalaManera, la statunitense conquista il set ball poi una muratona vale il 25-20 che riporta il conto dei parziali in parità. Attacco monregalese al 50% nel secondo set.

Terza frazione: dopo il primo punto, Brescia ne incassa quattro. Un attacco out e un muro su Hardeman riavvicinano le leonesse che pareggiano con l’ace di Bianchini. La lotta punto a punto prosegue (10-10 di Montani). Dopo uno scambio prolungato e spettacolare, con una super Bisconti protagonista, le avversarie trovano il +2, ma Mondovì risponde con tre punti di fila e torna avanti. Sul 14-13 Beltrami pigia il pulsante del time-out, ma alla ripresa Brescia perde contatto. Dentro Giroldi in regia e le lombarde rimettono le cose a posto (17-17). Sul 20-18 la panchina ospite chiede il time-out, alla ripresa la Millennium rosicchia un punto e Solforati chiama a rapporto la squadra. Taborelli si prende la squadra sulle spalle e firma l’uno-due che scava il solco decisivo. Hardeman conquista il primo set ball sul 24-20, Brescia ne annulla due poi si arrende sulla bordata di Taborelli (25-22).

Quarto set: Beltrami conferma Giroldi in cabina di regia, il Puma trova il primo break su 5-2 con, manco a dirlo, Taborelli. Trevisan mette a terra il pallone pesantissimo del 7-3 e Beltrami è costretto a giocarsi subito il time-out. Fondriest prova a scuotere le compagne ma l’errore in servizio di Bianchini tiene Brescia a -4 (9-5). Sul 12-8 arriva la seconda strigliata del tecnico ospite, ma alla ripresa Hardeman ferma a muro Cvetnic e manda in estasi il PalaManera. Sul 15-9 dentro Caneva, Taborelli sale in cattedra e mette a terra due palloni pesanti (18-10). L’errore in battuta della schiacciatrice croata affievolisce le speranze di rimonta ospite. Sul 21-15 spazio a Pasquino, l’errore di Piva dai nove metri vale il 23-19, quindi Molinaro porta le squadre al match ball. Taborelli manda in estasi il PalaManera con l’attacco del 25-18.

Lpm Mondovì-Brescia 3-1

(18-25, 25-20, 25-22, 25-18)

LPM BAM MONDOVÌ: Hardeman 17, Molinaro 9, Taborelli 23, Trevisan 7, Montani 5, Cumino 2, Bisconti (L), Pasquino. N.e.: Ferrarini, Bonifacio. All. Solforati-Basso.

BANCA VALSABBINA MILLENIUM: Ciarrocchi 5, Bianchini 21, Cvetnic 14, Fondriest 11, Morello, Piva 12, Scognamillo (L), Caneva 2, Giroldi, Sironi. N.e.: Blasi, Bartesaghi, Tenca (L). All. Beltrami-Cozzi.

ARBITRI: Sessolo-Serafin.

NOTE - DURATA SET: 24’, 23’, 28’, 23’; Tot: 98’.

Top scorers: Taborelli V. (23) Bianchini M. (21) Hardeman L. (17)

Top servers: Bianchini M. (4) Cvetnic L. (3) Trevisan F. (3)

Top blockers: Molinaro B. (3) Caneva A. (2) Hardeman L. (2)

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl