MENU

Mondovì: gli alpini acquistano il magazzino della protezione civile

In via del Viadotto i 31 volontari ricovereranno i mezzi e sarà il quartier generale

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: gli alpini acquistano il magazzino della protezione civile

Il presidente e alcuni componenti del direttivo sezionale con il notaio Viglino

Con la stipula dell’atto, redatto dal notaio Paolo Viglino, nella sede sociale dell’Associazione Nazionale Alpini Sezione di Mondovì al primo piano di Via Beccaria 13, è stato ufficializzato e si è concluso l’iter burocratico per l’acquisto del magazzino/rimessaggio utilizzato dai soci della Protezione Civile A.N.A. sito in Mondovi via Del Viadotto.

L’acquisto dei locali della superficie di circa 170 mq. che si trovano in posizione centrale di facile e comodo accesso, in un contesto residenziale abitato e tranquillo, ha risolto molti problemi legati alla ricerca di un nuovo sito, dopo la comunicazione da parte della proprietà dell’intenzione di vendere e quindi non più rinnovare il contratto di locazione in essere dall’ottobre 2013.

Da allora grazie al prezioso lavoro dei volontari dell’Associazione Nazionale Alpini, il magazzino è stato sistemato con cura con il rifacimento dell’impianto elettrico a norma, la sistemazione dei materiali e delle attrezzature in dotazione in apposite scaffalature, in modo da permettere ai volontari in caso di emergenze in tempi rapidissimi di essere subito operativi.

La protezione civile A.N.A. è nata dopo il terribile terremoto del 1976 in Friuli, dove il governo americano stanzio ingentissimi fondi, fidandosi e consegnandoli, agli Alpini, dell’allora presidente nazionale Franco Bertagnolli per la ricostruzione che avvenne in tempi rapidissimi.

Anche la protezione civile A.N.A. della Sezione di Mondovì ha fatto la sua parte.
Tantissimi gli interventi effettuati dai volontari che nel tempo si sono succeduti, in seguito alle alluvioni, ai terremoti, nelle varie emergenze, nella prevenzione con pulizia e messa in sicurezza di alvei di fiumi e torrenti, nella ricerca di persone scomparse, nell’affiancamento con altre associazioni di volontariato in numerose iniziative.
Nell’emergenza Covid sono stati impegnati nella distribuzione di materiale di protezione a ben 18 residenze per anziani presenti sul territorio, presenti all’ospedale di Bergamo e al centro vaccinale di Mondovì dove unitamente ad altri volontari dei gruppi locali di protezione Civile e della Croce Rossa hanno risposto “presente”.
Attualmente il gruppo è costituito da trentun volontari, alpini e aggregati, che partecipano a esercitazioni e a corsi di formazione, nei quali vengono rilasciati appositi attestati per l’uso delle attrezzature quali motoseghe, decespugliatori, motopompe, uso di cestelli, piattaforme e altro, tutti sono soggetti a visite mediche periodiche, e coperti da assicurazione durante gli interventi.
Il presidente e l’intero Consiglio Direttivo dell’A.N.A. Mondovì desiderano ringraziare il notaio Paolo Viglino per la sensibilità dimostrata verso il sodalizio, con la stipula dell’atto presso la sede sociale a Mondovì, senza oneri e costi notarili.

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl