MENU

SPORT

Il sogno rossoblù si infrange ai quarti di finale

Decisivo il 0-3 dell'andata che costringe le rossoblù al golden set, dove non riescono ad avere la meglio

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Il sogno rossoblù si infrange ai quarti di finale

Crediti: Guido Peirone

LPM BAM MONDOVÌ- OLIMPIA TEODORA RAVENNA* 3-1

(25-19; 15-25; 25-19; 25-18)

*vittoria al golden set: 13-15

La stagione delle rossoblù termina ai quarti di finale dei playoff promozione in seguito all’ennesima prestazione spettacolare di questa l’LPM BAM che, nonostante la delusione per la sconfitta odierna, si è resa protagonista di una cavalcata indimenticabile.

I primi scambi del match vedono le due squadre protagoniste di una fase di studio, poi sono le ravennati a cercare il primo allungo e dal 3-3 portano il parziale sul 3-7 e costringono Delmati a chiamare il primo timeout. Le pumine ne escono molto bene e riprendono la partita portando il risultato sul 8-8 dopo un lungo scambio concluso da un ottimo attacco di Tanase. Dopo il pareggio le monregalesi trovano il primo vantaggio della frazione sul 10-9 e riescono ad accaparrarsi qualche punto di vantaggio (15-12) subito prontamente recuperato dalla formazione romagnola (15-14). Le rossoblù con Hardeman al servizio riescono poi ad infilare un break molto importante che vale il 18-14, vantaggio significativo che le pumine sono brave a mantenere fino alla fase finale del set e ad accrescerlo ulteriormente conquistando ben 6 set point. L’errore al servizio di Ravenna chiude la frazione sul risultato di 25-19

Inizio di secondo frazione equilibrato con entrambe le squadre decise a non lasciare terreno all’avversaria. Come successo anche nella frazione precedente è Ravenna la prima formazione a decidere di spingere sull’acceleratore e costruisce un buon vantaggio (8-11). Delmati si gioca ancora la “carta” timeout, ma questa volta non è sufficiente a ribaltare le sorti del set: le pumine non riescono a rientrare in partita e sembrano totalmente in balia del gioco ravennate. I parziali (8-13, 9-15; 10-20) parlano chiaro, le rossoblù non riprendono contatto e concedono alle ravennati un pareggio nel parziale estremamente pericoloso in chiave passaggio del turno. 15-25 il risultato finale della frazione.

Inizio di frazione turbolento per le pumine (1-4) che, ancora scosse dalla brutta frazione precedente, faticano ad entrare in ritmo. Con costanza, però, le ragazze di Delmati riescono ad aumentare i giri nel motore, non lasciano dilagare le ravennati e aspettano pazientemente l’occasione giusta per provare l’aggancio. L’occasione si presenta sull’11-13: le pumine infilano tre punti consecutivi e ottengono il primo vantaggio della frazione. Le monregalesi cariche in seguito al break positivo aumentano ancora il ritmo e le ospiti non riescono a tenere il passo (16-14, 20-15). L’Olimpia Teodora prova ancora un ultimo disperato tentativo di rimonta che porta il parziale sul 21-19, ma le pumine sul finale salgono in cattedra e chiudono la frazione con un secco 25-19.

Quarta frazione dominata dalle pumine trascinate dall’inerzia dell’ottima frazione appena disputata. L’inizio di set equilibrato ha lasciato presto il posto ad un totale predominio rossoblù che dimostrano una grande maturità e non permettono alle ravennati di colmare il gap nel punteggio. Frazione chiusa sul 25-18: tutto pronto per il decisivo golden set!

GOLDEN SET

Dopo un avvio equilibrato (2-2) le pumine lasciano un guadagnare un po’di terreno alle ospiti che trovano il 5-2. Taborelli e compagne ricuciono e si riportano ad una sola lunghezza di distanza, ma sono ancora le ravennati a tentare l’allungo e arrivano al cambio campo sul 4-8. In seguito ci pensa subito Taborelli a trovare 5-8, ma le ospiti con un altro imponente break  portano il parziale sul 11-5. Le rossoblù, però, ci hanno insegnato nel corso della stagione che le partite finiscono solo quando cade l’ultima pallla e si producono in una straordinaria rimonta che porta il parziale sul 10-12 e non si arrendono neanche dopo il 10-13 trovando un insperato pareggio sul 13-13. L’errore al servizio di Bordignon regala il primo match point a Ravenna che lo sfrutta con un bel muro punto. Si conclude qui lo splendido percorso dell’LPM BAM in questo campionato di A2.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl