MENU

SPORT

Meeting di Primavera: l'atletica del futuro a Mondovì

Oltre a Osakue e Bencosme, domenica 20 giugno altri atleti di valore internazionale come Cattaneo, Lambrughi, Melon e Thibodeau

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Osakue bencosme

Gli azzurri delle Fiamme Gialle, Osakue e Bencosme, al Beila nel 2019

La pista "Fantoni-Bonino" è pronta per il XXI Meeting di Primavera, storico appuntamento nazionale dell’Atl. Mondovì Acqua S. Bernardo, che, dopo un anno di stop forzato, domenica 20 giugno ritrasformerà Mondovì in capitale dell'atletica. Oltre ai due azzurri piemontesi delle Fiamme Gialle - Daisy Osakue (oro alle Universiadi 2019, primatista Under 23 nel lancio del disco; la scorsa settimana per lei 58,27 a Donnas) e Josè Reynaldo Bencosme De Leon (dominicano-cuneese, 4 volte campione tricolore nei 400 hs, al rientro dopo un lungo stop, manca dallo scorso meeting monregalese, se la vedrà con il milanese Mario Lambrughi (SB di 50”15 ed entrato nei nove migliori italiani di sempre, e la giovane promessa del Roata Chiusani, Diallo Allassane), in piena preparazione agli Italiani di Rovereto (25-27 giugno) - sul numero in edicola avevamo annunciato la sprinter classe ’99 Chiara Melon (Atl. Brescia, bronzo agli ultimi Italiani Promesse di Grosseto ed ex campionessa in carica nei 100) nei 100 (con il suo 11”55 lotterà con Arianna De Masi, l’Allieva Agnese Musica, 11”76, e Gaya Bertello, il mezzofondista 2003, neo campione tricolore Junior, Riccardo Spanu (però partirà favorito nei 3.000 Omar Bouamer) e il recordman nazionale con la 4x100 azzurra Federico Cattaneo (Aeronautica Militare, SB di 10”34). Da seguire nel lungo anche il canadese Jesse Thibodeau, che ha un personale di 7,87 m.

Sui 3.000 femminile la promessa di casa Adele Roatta cercherà di scendere sotto i 10’ e se la vedrà con Arianna Reniero (Atl. Stronese), Gloria Barale (Cus Torino) e la carabiniera Michela Cesarò; da segnalare anche Malina Lenuta Berinde (Sisport), argento sui 400 ostacoli U.23 a Grosseto. Sui 100 Mattia Jason Ndongala (Sisport) proverà a migliorarsi dopo il PB ed il minimo per gli Europei Juniores (10”50) ottenuto ai Tricolori vedensola con Ruskin Molinari Nwagwu (Atl. Riccardi Milano). Oltre 574 gli atleti gara presenti al pre-meeting giovanile che si terrà in mattina ed in cui saranno assegnati i titoli provinciali Ragazzi/e: «In quest'anno così particolare, con l'incertezza dovuta alla pandemia e tutto ciò che ne consegue a livello organizzativo, burocratico e di calendario - dichiara il responsabile organizzativo Enrico Priale - avere quasi 600 atleti non può che renderci felici. Stiamo terminando i preparativi per poter regalare una bella giornata di sport agli iscritti e a tutti gli appassionati».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl